Prima pagina


Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.antonioricco.de/home/wp-content/plugins/gutenberg/lib/block-supports/index.php on line 66

Quel mattino a Lampedusa

Quando il progetto è iniziato, cinque anni fa, era in programma una decina di letture. Attualmente sono più di 330 e il progetto continua con la collaborazione di moltissime persone…

La barca è piena!

Un ottimo attore (Willi Schlüter) e una toccante storia vera.
Il pezzo teatrale prodotto dal “Theater in der List” di Hannover è in scena dall’aprile 2018.

Da gennaio 2019

Il mio nuovo progetto partirà ufficialmente nel gennaio 2019. Posso solo dire che si tratta di una nuova lettura scenica rivolta alle scuole (e non solo).

Per qualche ragione siete giunti su queste pagine. Forse ci siete arrivati per caso. Oppure intenzionalmente, cercando informazioni sui miei progetti. Comunque sia…

…siete i benvenuti!

Qui potrete conoscermi almeno un po’ e avere informazioni sulle mie attività, in particolare sui progetti sociali e artistici di cui mi occupo.

Dal 2013 – insieme al gruppo di lavoro “Il nostro cuore batte a Lampedusa” di Hannover – curo il progetto imperneato sulla lettura scenica “Quel mattino a Lampedusa”. La lettura è stata presentata pubblicamente finora oltre 300 volte. L’attore Willi Schlüter e il “Theater in der List” di Hannover presentano invece con successo dall’aprile 2018 il mio spettacolo teatrale  “La barca è piena!”.

E da gennaio 2019 mi occuperò di una nuova lettura scenica dedicata ai profughi minorenni non accompagnati.

I tre progetti hanno in comune il tema – diritti umani, asilo  e migrazione, integrazione – e sono finalizzati a scopi sociali e pedagogici. Le due letture possono fornire, in particolare, anche un sostegno materiale a progetti d’integrazione favorendo la raccolta di fondi a loro favore.

Ma al centro dei miei interessi non ci sono solo questi temi.

Sono anche molto preoccupato per il risorgere dell’estremismo di destra e per le confuse proposte dei populisti. Ritengo che minaccino la pace e le fondamenta democratiche della nostra società. Purtroppo, molte persone dalla memoria corta sembrano abbracciare in vari Paesi le idee di estremisti e populisti. Persino  l’idea di un’Europa democratica e unita sembra oggi messa in discussione. Anche contro queste tendenze credo sia necessario essere attivi. Prima che sia troppo tardi.